Visualizzazioni totali

domenica 4 novembre 2018

Volare…



Nairobi

Volare…
Eccomi qui, con un po’ di ritardo!
In questi giorni ero in viaggio, e non potevo preparare il blog come al solito. Mi trovo adesso ad Antananarivo, la capitale del Madagascar.
Il 1° novembre sono partito da Bozoum, ed ho avuto qualche problema con la frizione della macchina, ma sono riuscito ad arrivare a Bouar. I miei confratelli me ne hanno prestata un’altra e il 2 novembre, dopo aver passato la notte a Baoro, sono partito alle 4 per arrivare a Bangui alle 9.
Dopo un paio di riunioni, in pomeriggio sono partito in aereo da Bangui. Ho passato la notte a Nairobi, e ieri, sabato 3 novembre, sono arrivato qui ad Antananarivo, sorvolando il Kilimanjaro.
Sono qui per una riunione dei responsabili carmelitani in Africa Francofona, e domani inizieremo una settimana di riunioni.
Il paese è molto bello, ed è interessante vedere le diversità sui volti della gente: tratti tipicamente orientali si mischiano ad altri più africani, in un misto molto bello. Le origini delle popolazioni quest’isola sono molto varie: si parte dall’Indonesia, all’Africa meridionale e del nord, ai paesi arabi.
Oltre ai Padri Carmelitani, nella cui parrocchia di San Michele celebro la Messa della domenica, ci sono anche le Suore Carmelitane di Torino, con le quali lavoriamo in Centrafrica (a Bossemptele e a Baoro).
Dopo la Messa della domenica, salgo su un taxi (un 2CV, 2 cavalli, che deve avere almeno 50 anni, con partenza a spinta) e le raggiungo. Mi fanno visitare l’opera immensa che hanno creato: dispensario, scuole –dall’asilo al liceo-, centro promozione femminile, studio dentistico e oftalmologico, chiesa, noviziato. Ogni giorno 1500 bambini e ragazzi e ragazze trovano qui un ambiente sereno, pulito, e un’ottima formazione.




Kilimanjaro



Madagascar




Risaie
Rizières




Messa alla Parrocchia San Michele di Itaosy
Messe dans la Paroisse de St Michel, Itaosy




Macelleria
Bouchier


Antananarivo

Le scuole delle Suore Carmelitane di Torino a Antananarivo







Posta un commento