Visualizzazioni totali

venerdì 23 luglio 2021

Scuola meccanica: ultimo atto, ecc.


 

Scuola meccanica: ultimo atto, ecc.

Venerdì 16 luglio, festa della Madonna del Carmine.

Mentre a Bangui il Cardinal Nzapalainga benedice la prima pietra del nuovo convento dei Carmelitani, a Baoro celebriamo la fine dell'anno scolastico per la cinquantina di giovani che la frequentano. Sono ragazzi che provengono da Bouar, Baoro, Ngaundaye, Berberati, Bangui… e che frequentano i corsi (teoria e molta pratica) per 2 anni.

Grazie a vari amici, tra cui Sirir.org di Praga e la Fondazione MAMO di Verona, siamo riusciti a concludere l'anno, e dare il certificato di "Meccanico" ai ragazzi del 2ndo anno. I primi 5 allievi hanno ricevuto anche una borsa con attrezzi, che permetterà loro di iniziare a lavorare.

Alcuni tra loro, nei giorni seguenti, hanno iniziato le lezioni di Scuola Guida, che dureranno fino a metà agosto.

 

Domenica 18 luglio celebro i battesimi a Barka Bongo, e mercoledì scendo a Bangui per seguire i lavori del nuovo convento.

Giovedì sono andato a Batalimo, un villaggio sul fiume Oubangui, in piena foresta, a 120 km da Bangui. Qui visito una segheria, per scegliere il legname per le porte e finestra, che realizzeremo nella falegnameria di Baoro.

Venerdì mattina incontro il personale della ditta costruttrice, per presentare il progetto e renderli partecipi di questa grande opera di costruzione.

Buon lavoro.


Ecole mécanique: les enseignants - gli insegnanti

Ecole mécanique de Baoro





Barka Bongo


Bangui, Carmel

Batalimo, il fiume Oubangui
Batalimo, le fleuve Oubangui





 

 

 

 

venerdì 16 luglio 2021

Nuovamente connessi, quasi!

 

Battesimi a Bawi
Baptèmes à Bawi

Nuovamente connessi, quasi!

La connessione è finalmente tornata, anche se un po' a singhiozzo, spesso lenta, ma piuttosto costosa.

Il lavoro comunque continua!

Continua la celebrazione dei Battesimi nei villaggi. Dopo aver fatto i villaggi più lontani, mi dedico a quelli più vicini. Domenica 11 ero a Dobere, dove c'erano 9 battesimi, e una ventina nuovi catecumeni che iniziano il cammino di preparazione al Battesimo. Ho celebrato anche io, come la connessione, un po' a singhiozzo, perché avevo un attacco di malaria. Ma sono riuscito a terminare la celebrazione, e soprattutto a vivere con la piccola comunità del villaggio il dono di nuovi cristiani.

 

E al termine di un anno scolastico, anche lui un po' a singhiozzo, arriviamo anche noi alla chiusura delle attività nelle 9 scuole dei villaggi. Da lunedì ad oggi, giovedì, sono passato di scuola in scuola per assistere alle piccole cerimonie di fine anno: qualche discorso, qualche poesia e qualche sketch, e la consegna delle pagelle.

Mi piace vivere questi momenti con maestri, genitori e bambini. Mi piace vedere la fantasia degli insegnanti, che compongono poesie, canti e scenette che i bambini eseguono. Mi piace vedere la gioia e la fierezza sui volti dei bambini quando ricevono la pagella (e sanno di essere promossi). E mi piace e commuove sempre vedere la fierezza e la gioia dei genitori che vengono ad abbracciare i propri figli, portando un biscotto, o un semplice abbraccio.

È un momento difficile per tutti. Quest'anno, a causa della paura della guerra, del covid e delle elezioni, il numero degli alunni delle nostre scuole è diminuito moltissimo: da 1.800 alunni all'inizio dell'anno scolastico 2019-20, siamo passati a 750 a giugno 2021. Più di mille bambini non hanno frequentato la scuola quest'anno!

E questo richiederà un grosso impegno per riaccompagnarli tutti a scuola, già per questo settembre. E ci stiamo lavorando tutti: genitori, bambini, maestri.

Coraggio!

 

 


Pate Bonambolo

Dobere

Dayanga





Kouisso Baguera