Visualizzazioni totali

sabato 11 luglio 2015

Una settimana a Bozoum





Una settimana a Bozoum
Partito da Yaounde, la capitale del Camerun alle 6 del mattino, il sabato sera, dopo circa 13 ore di viaggio, sono arrivato a Bouar, dove ho passato la notte.
La domenica mattina sono andato a Baoro, dove ho celebrato la Messa nella nostra Parrocchia dedicata a Gesù Bambino di Praga, e in primo pomeriggio sono arrivato a Bozoum, finalmente!
La settimana scorre abbastanza tranquilla, tra incontri, lavori (il pollaio continua a crescere), riunioni e preparazione delle iscrizioni nelle nostre scuole (Asilo, Elementari, Medie e Liceo). In questi giorni i ragazzi della Troisième (seconda superiore) hanno sostenuto l'esame del BC (Brévet des Collèges) e sono stati tutti promossi (100%)!
In questi giorni il numero dei rifugiati, soprattutto musulmani, è in aumento. È un buon segno, ma il problema è che hanno molte difficoltà, avendo perso quasi tutto con la guerra.
Nel resto del paese è iniziato timidamente il censimento in vista delle elezioni che si terranno in ottobre e novembre. Per ora è limitato a Bangui, e la risposta della popolazione non è alta. Credo che la gente sia molto stanca e sfiduciata…
Ultima notizia: è in edicola il giornale di Bozoum "Le Saint Michel": eccolo qui: https://drive.google.com/file/d/0B8xHb5_hvSzRdF9sVHAtNmw2N28/view?usp=sharing









Baoro


Posta un commento