Visualizzazioni totali

venerdì 20 luglio 2018

Carmelo


Pedaggio per la manutenzione delle strade
Péage pour l'entretien routier



Carmelo
Per i Carmelitani, la figura di Maria ha un’importanza notevole. Quando, intorno al 1200, alcuni cavalieri crociati si ritirarono in Palestina sul Monte Carmelo per dedicarsi alla preghiera e all’ascolto della Parola di Dio, fu naturale per loro scegliere Maria come modello, madre e sorella.
Domenica abbiamo celebrato la festa a Bozoum. 29 persone hanno ricevuto lo Scapolare, che è un pezzo di stoffa che ricorda l’abito carmelitano, segno di consacrazione a Maria e della sua protezione.
A fine mattinata prendo la macchina per recarmi a Bangui. I 400 km di strada peggiorano continuamente. Ci “sarebbero” 300 km di strada asfaltata, ma sono sempre più pericolosi perché pieni di buche. Ma… ma ogni 50 km bisogna pagare il pedaggio per “l’entretien routier” (la manutenzione stradale)!
A Bangui la festa della Madonna del Carmelo si celebra lunedì, il giorno esatto. Per il nostro convento è un grande avvenimento. La mattina è impegnata in una lunga processione tra le palme e gli alberi  della concessione, mentre nel pomeriggio c’è la Messa solenne, presieduta, quest’anno da don David Charters, segretario della Nunziatura.
Lunedì e martedì sono impegnato con la Caritas per una sessione di formazione e scambio, alla quale partecipano i direttori diocesani. Purtroppo  uno di noi, l’Abbé Firmin, di Bambari,non è più presente: è stato ucciso da bande armate un paio di settimane fa.
Mercoledì mattina lascio Bangui, e volo verso il Camerun. Arrivo intorno a mezzogiorno a Douala, e qui riesco a comprare i libri per la nostra scuola media e liceo St.Augustin. è un costo importante, ma è più importante ancora che gli alunni possano leggere e studiare seriamente.
Alle 15 riesco a partire con un pullman verso Yaounde. Sono circa 270 km, ma ci vogliono più di 5 ore e mezzo per arrivare. Il traffico in città è caotico, e la strada è stretta, con deviazioni e incidenti…
A Yaounde incontro i confratelli carmelitani. E Suzanne, la mamma di Hyppolite. Giovedì mattina vado con lei per completare il dossier per fare il Visto che le permetterà d andare in Italia per stare un po’ con suo figlio. Ma il cammino è lungo! Dopo aver completato i documenti che mancavano, andiamo verso l’Ufficio Visti, ma alle 11.30 è già chiuso, ed ai numeri di telefono indicati non risponde nessuno. Non ci resta che prendere un altro appuntamento, che però sarà solo mercoledì prossimo. Speriamo!


Festa al Carmelo

Riunione Caritas







Yaounde





Posta un commento