Visualizzazioni totali

venerdì 25 agosto 2017

Saluti, Riso, e Scuole




P.Enrico


Saluti, Riso, e Scuole
Vivere in una Missione, vivere a Bozoum, significa gente che viene e gente che va.
Il gruppo di 12 giovani dell’ONG di Praga SIRIRI.ORG, arrivati martedì 15 agosto, si sono dati molto da fare.  Tra giovedì 17 e sabato 19, tutti al lavoro per preparare la grande sessione di formazione insieme a 10 insegnanti centrafricani. E lunedì mattina arriva il momento di iniziare la Sessione: sono presenti 244 insegnanti, provenienti da Bozoum e villaggi, ma anche da altre città: Bangui, Bossemptele, Baoro, Bouar, Ndim e Ngaundaye. Sono tutti entusiasti di imparare ed approfondire il nuovo metodo “Imparare giocando”, che molti di loro hanno già utilizzato nell’anno scolastico appena passato (2016-17).
È bello e impressionante vedere gli insegnanti partecipare molto attivamente,  provare nuove cose, cantare, giocare: tutto questo sarà messo in pratica in molte scuole nel prossimo anno scolastico.
Domenica approfittiamo della giornata per fare una visita, nel pomeriggio, alle risaie di Bozoum. Quest’anno sono particolarmente estese e curate, anche perché molti hanno capito che il riso si può vendere, ed il lavoro può dare un grosso aiuto alla famiglia.
Domenica mattina, alla Messa delle 8.30, diamo il benvenuto a p.Matteo Pesce, appena arrivato nella comunità di Bozoum. Presiede la celebrazione p.Enrico Redaelli, che lascerà Bozoum, dopo tre anni di lavoro nei villaggi ed in parrocchia (specialmente con i giovani): é bello, ma anche un po’ triste, salutarlo.
La sua partenza è programmata per giovedì 24 agosto. Ma piove… Pensiamo di partire più tardi, ma la pioggia cade a dirotto fino a mezzogiorno. Partiamo alle 13.30, ma dopo 15 km una delle due macchine con cui viaggiamo si ferma. Torno indietro, e avviso il meccanico, che parte a ripararla. Riesce a sistemare il problema, ma sono ormai le 16, ed è troppo tardi per partire, anche perché ci sono 250 km di strada brutta.
Riproviamo il venerdì, con partenza alle 5.30, e alle 11 arriviamo a Bouar, dove tutta la comunità di Sant’Elia ci accoglie con una piccola cerimonia, semplice e significativa: cantando andiamo nella chiesa della comunità, dove p.Enrico (nuovo superiore e nuovo maestro dei novizi) affida il ministero all’intercessione dei Santi del Carmelo.
Sant’Elia è una comunità giovane, dove ci sono 4 padri, 3 novizi (e altri 7 giovani che inizieranno il noviziato fra un paio di settimane)  e 3 postulanti (giovani che si avvicinano alla vita religiosa.  Molti giovani, e molta speranza. Sono loro il futuro del paese, della Chiesa e del Carmelo in Centrafrica.


Le risaie di Bozoum
une des rizières de Bozoum

Il mercato di Bozoum
la marché de Bozoum

Formazione insegnanti







P.Enrico a St Elie


Posta un commento