Visualizzazioni totali

venerdì 17 marzo 2017

Bozoum-Bouar: andate e ritorni






Bozoum-Bouar: andate e ritorni
Sabato mattina abbiamo invitato una cinquantina di maestri di Bozoum, per fare il punto sulla situazione del progetto “Imparare Giocando”, che portiamo avanti da 2 anni con gli amici di Praga di SIRIRI.ORG. All’inizio passano nelle classi di C.I. (prima elementare) dove possono vedere i bambini che sono già in grado di leggere e scrivere… E’ un metodo molto interessante, che suscita la curiosità e l’interesse dei bambini. Associato alla lingua materna (il Sango) permette agli alunni di imparare velocemente, e molto meglio che con i metodi classici usati qui (imparare a memoria, iniziare con il Francese…).
Domenica pomeriggio insieme a Ludmila e Fabrice di SIRIRI.ORG partiamo per Bouar, a 120 km. C’è anche Alberto, che è stato qui per riaprire, almeno per una settimana, il nostro studio dentistico.
A Bouar io sono impegnato in varie riunioni per la nostra Delegazione di Carmelitani Scalzi. Ci ritroviamo insieme da tutte le comunità per riflettere e discutere sul nostro lavoro. Lunedì è dedicato alla formazione dei nostri giovani. Sono con noi anche p.Domenico e p.Marco, arrivati il giorno prima da Yaounde, in Camerun, dove lavorano da qualche anno. Collaboriamo con loro nella formazione, con alcuni giovani camerunesi che sono in Noviziato e in Filosofia qui in Centrafrica, e due studenti centrafricani che sono a Yaounde per la Teologia.
Il lavoro formativo è molto impegnativo, ed a questo dedichiamo molte energie nelle varie case: dal Seminario della Yolé, al Noviziato a St. Elie (Bouar), allo Studentato del Carmel a Bangui.
Martedì invece ci riuniamo per la Commissione Economica, che riunisce superiori ed economi, per verificare i conti delle varie case. È anche l’occasione per ringraziare tutti quanti, in un modo o nell’altro, ci aiutano e ci permettono di aiutare.
In pomeriggio rientro a Bozoum per accompagnare p.Marco Gazzoli. Ma ritorno a Bouar l’indomani, mercoledì pomeriggio.
Giovedì pomeriggio sono in riunione Caritas: è arrivato da Bangui il direttore nazionale, p.Luk, insieme a due persone del suo staff, e a tre persone della Caritas della diocesi di Kaga Bandoro. È l’occasione per conoscerci, condividere le esperienze, ed interrogarci su quello che si può/si deve fare, soprattutto con i problemi dovuti all’insicurezza in queste zone.
Venerdì rientro a Bozoum, e continuiamo il cammino della Quaresima con la Via Crucis, sempre molto partecipata.


 





Il Convento di St.Elie a Bouar

vetrate di St Elie

Via Crucis a Bozoum


Posta un commento