Visualizzazioni totali

venerdì 31 marzo 2017

Kilometri e frontiere


cappella di Maigaro


Kilometri e frontiere
In questi giorni (e in questi mesi), di kilometri ne devo macinare tanti.
Sabato mattina, 25 marzo, parto da Bouar con p. Giustino e p.Davide (Superiore Provinciale e Procuratore della Missione) ed arriviamo a Bozoum per mezzogiorno.
La domenica è abbastanza tranquilla. Dopo la Messa incontro il centinaio di catecumeni, che a Pasqua riceveranno il Battesimo, per una catechesi. Quest’anno le letture sono quelle scelte fin dai primissimi tempi della Chiesa per aiutare i catecumeni a prepararsi al Battesimo.
In pomeriggio arrivano alcune suore da Bouar, Baoro, Bossemptele e Ngaundaye, per un paio di giorni di formazione sul metodo “Imparare giocando”, e lunedì sono in classe, con gli alunni di prima elementare, per capire meglio questo metodo.
Lunedì riprendo la strada per Bouar. Nel nostro Seminario della Yolé ci sono i genitori dei ragazzi, per una 3 giorni di formazione e di incontro.
Martedì mattina partiamo per il Camerun, sempre con p.Giustino e p.Davide. Nonostante il fatto che non trovi la Carta di Circolazione della macchina… riusciamo a passare ( e nessuna della sessantina di barriere che ci sono tra andata e ritorno me l’ha chiesta…).
Facciamo una sosta a Garoua Boulay, dove incontriamo Yussuf, un amico che da Bangui è dovuto scappare nel 2013, perché musulmano. In pomeriggio proseguiamo fino a Dimako, dove siamo accolti dalle Suore Carmelitane di Gesù Bambino. È la stessa congregazione che lavora con noi a Praga. Ci accolgono con gioia, anche perché sono un po’ isolate, ed una visita, qui in Africa, è sempre una festa!
Mercoledì mattina arriviamo a Yaounde, a circa 800 km da Bouar. Anche qui incontri, riunioni, discussioni, ma soprattutto la gioia di ritrovarsi con i confratelli.
Dopo aver lasciato p.Giustino e P.Davide all’aeroporto, venerdì mattina alle 5.30 riparto verso il Centrafrica. Ho una foratura, ed il pneumatico di scorta è sgonfio… e questo mi obbliga ad una lunga sosta a Bertoua, dove amici musulmani mi accolgono, e si occupano della riparazione. Riparto alle 14, e devo correre, perché la frontiera chiude alle 18, e riesco a passare alle 17.46… appena in tempo!




riunione del Provinciale e p.Davide con i 4 novizi


le suore di Bozoum

école Bakanjia. Riunione-formazione dei direttori


raduno genitori, Yolé



Yussuf e il pollaio di Garoua Boulay


le suore Carmelitane di Gesù Bambino a Dimako



Yaounde

i ribelli a 20 km dalla frontiera, a Zoukombo




Posta un commento