Visualizzazioni totali

domenica 1 gennaio 2012

Buon anno!

Presepe di Bozoum: un angioletto africano, le statuette in pasta di pane da Praga, e il miracolo del presepe si ripete!
 Buon anno!
Finito il 2011, ricco, qui di tante cose!
La fiera agricola in febbraio, il lavoro di costruzione della scuola media e liceo St.Augustin (da gennaio a ottobre), Pasqua con i suoi battesimi, l'inizio della stagione delle piogge, con la campagna agricola; il lavoro nelle scuole, quello del nostro dispensario, l'apertura dello studio dentistico; l'inizio del Centro Ascolto della Caritas; l'apertura della prima filiale della cassa di Risparmio; l'inizio delle scuole in settembre, e l'apertura dell'anno di catechismo; e la festa per il 40esimo dell'arrivo dei carmelitani a Bozoum, e infine Natale!
Come non ringraziare il SIgnore?
è vero, che non sono mancate le difficoltà e i problemi....
Ma è anche vero che per un cristiano, un anno nuovo non è altro che un nuovo tempo di Grazia che Dio ci regala...
e allora, Buon anno!

e un regalo: le parole del Papa ai Vespri di riei, 31, dicembre:

Dal giorno del Natale del Signore è venuta a noi la pienezza del tempo. Non c’è, dunque, più spazio per l’angoscia di fronte al tempo che scorre e non ritorna; c’è adesso lo spazio per una illimitata fiducia in Dio, da cui sappiamo di essere amati, per il quale viviamo e al quale la nostra vita è orientata in attesa del suo definitivo ritorno.

Da quando il Salvatore è disceso dal Cielo, l’uomo non è più schiavo di un tempo che passa senza un perché, o che è segnato dalla fatica, dalla tristezza, dal dolore. L’uomo è figlio di un Dio che è entrato nel tempo per riscattare il tempo dal non senso o dalla negatività e che ha riscattato l’umanità intera, donandole come nuova prospettiva di vita l’amore, che è eterno.


Posta un commento