Visualizzazioni totali

sabato 15 ottobre 2011

viaggi e altro...


Scusate il silenzio!
Oltre alla pigrizia… non ho più scritto niente anche perché in queste 2 settimane sono stato impegnato in alcuni viaggi…










la strada tra Bozoum e Bocaranga
La settimana scorsa ero a Bouar (250 km) , dove ci siamo incontrati con i responsabili delle Caritas di alcune parrocchie di quella zona. La Caritas è ben definita da questa frase di Paolo VI: “le mani del cuore della Chiesa”. A volte la Caritas viene confusa con uno dei tanti organismi, perché è spesso in prima persona in progetti di grande importanza e urgenza. Ma la Caritas è prima di tutto l’impegno di tutti i cristiani a testimoniare e irradiare l’Amore che abbiamo ricevuto da Dio. Per questo è importante la dimensione parrocchiale, con l’attenzione, l’ascolto e l’operosità nei confronti di chi è nel bisogno.
la strada tra Bocaranga e Koui
Questa settimana invece sono partito mercoledì verso le 13h 30 per andare verso il Nord. Le strade sono veramente brutte, specialmente in questa stagione delle piogge… Sono arrivato a Ngaoundaye, a 205 km, verso le 18h 30…
Lo scopo della tournée era quello di incontrare cooperative, uomini e donne che hanno iniziative in vari ambiti (agricoltura, commercio, fabbricazione di sapone o altre attività di trasformazioni alimentari) e spiegare loro il valore e l’importanza del risparmio e del credito.
Abbiamo qui a Bozoum la Cassa di risparmio, ed abbiamo l’intenzione di aprire altre 3 filiali: a Ngaoundaye, a Ndim e a Koui.
Riunionce con la Cassa Mutuelle di Ngaundaye
Giovedì mattina riunione a Ngaoundaye, partenza per Ndim verso le 11. Qui abbiamo incontrato la Signora Sindaco e qualche responsabile, e siamo ripartiti verso le 15 per Bocaranga.
riunione a Koui per la nuova Cassa di Risparmio
Qui ho passato la notte alla Mission Catholique, e ieri, venerdì, sono partito verso le 6h 30 per Koui, dove siamo arrivati alle 8 (un’ora e mezza per 40 km di strada… e vi assicuro che non cera traffico!!!).
Qui abbiamo incontrato il Sultano!!!! Che ci ha fatto vedere il terreno che vuole mettere a disposizione per la Cassa di risparmio. Poi abbiamo fatto una riunione con le donne e gli uomini di Koui. Questa è una zona interessante, dove una volta c’era una fattoria che produceva latte, e un caseificio che lavorava circa 2000 litri di latte al giorno! Sembra fantascienza, e invece si tratta di 40 anni fa…
Alle 11 ripartiamo per Bocaranga, e poi rientro a Bozoum, giusto in tempo per un bell’acquazzone…
Per la strada mi piace dare un'occhio alle scuole, che timidamente e lentamente stanno riaprendo... con oltre un mese di ritardo... mi fermo a visitarne una, fatta di 3 capanne, di cui una coperta con un telone... ma i bambini sono lì, ad aspettare che il maestro inizi le lezioni...






alunni di una scuola di brousse











Posta un commento